1- Pulizia di un tubo inox per oleodinamica ed eventuale sgrassaggio

Una dimostrazione di come sia semplice pulire perfettamente tubi destinati all'uso oleodinamico, dove il livello di contaminazione interno tollerato è estremamente stringente. Nella seconda parte del filmato si mostra invece come, più in generale, sia possibile anche sgrassare internamente il tubo combinando all'azione meccanica del proiettile, quella chimica, imbevendolo con un liquido adeguato. Se lo si desidera è possibile impregnare il proiettile con dell'olio idraulico al fine di lubrificare il tubo internamente, come protezione da eventuale ossidazione per tubi non inox.

2- Pulizia tubo flessibile per oleodinamica

La prima cosa da fare è verificare la qualità della bobina, uno sparo in decine o anche centinaia di metri di rotolo richiedono pochi secondi e permettono di verificare se l'anima interna del tubo è ben vulcanizzata o se tende a perdere continuamente particelle di gomma. Appurato questo, il pericolo di contaminazione deriva dalla fase di taglio, dove vengono a crearsi particelle di diverse dimensioni, che è importante rimuovere prima di passare alla raccordatura. I tubi possono essere puliti anche se già raccordati, ma quando ve ne è la possibilità, raccomandiamo di effettuare questa operazione prima di montare i raccordi.

3- Pulizia piping oleodinamico con raccordatura PYPLOK

La soluzione di raccordatura senza saldatura a tenuta meccanica PYPLOK (distribuito in Italia da Hexafluid s.r.l.), mostrato in questo video, mostra come l'abbinamento al sistema ALKA Pro-Clean risulti ideale al fine di ottenere il miglior risultato possibile in termini di pulizia da residui di lavorazione. Il fatto che non si vengano a creare scorie con l'operazione di saldatura, permette ai proiettili di effettuare la rimozione dei residui di taglio e delle polveri da cantiere con grande efficacie, restituendo in poco tempo una tubazione idonea all'uso nei campi più esigenti.

4- Revamping oleodinamico di un laminatoio

L’operazione di revamping oleodinamico presso la Eredi Gnutti S.p.A., effettuata dalla System Fluid s.r.l., ha previsto la totale sostituzione del piping oleodinamico di un laminatoio Mino LQ65 per rame, ottone e bronzo. Gusmeri Automazione, distributore autorizzato Bosch Rexroth, ha fornito una nuova centrale a bassa pressione e nuovi banchi valvole, oltre ad essersi occupata del revamping della centrale ad alta pressione.
Le nuove linee sono state realizzate con sistema WalformPlus, così da evitare la produzione eccessiva di scorie derivanti dal processo di saldatura e prevenire così al minimo la presenza di residui di lavorazione all’interno del circuito. Il tradizionale flussaggio con olio è stato sostituito interamente con la pulizia meccanica effettuata per mezzo del sistema ALKA Pro-Clean con cui, in poche ore, sono state rimosse tutte le particelle e le contaminazioni residue al momento del montaggio delle linee, garantendo così uno start-up immediato e senza fermi dell’impianto.

5- Piping oleodinamico 130mm pulizia

Un esempio di pulizia di una serie di tubazioni da 130mm flangiate per impiego oleodinamico. L'interconnessione dei singoli segmenti non pregiudica la capacità del proiettile di percorrere l'intero tratto.
L'operazione permette la rimozione di trucioli metallici, residui di lavorazione vari e residui di saldatura estremamente pericolosi.

6- Pulizia di un Cilindro Oleodinamico da 80mm

Una dimostrazione di come si riesca a pulire e sgrassare i tubi per cilindri oleodinamici. Un modo semplice, efficace e veloce rispetto la pulizia manuale con lo scovolino. Con lo scovolino servono diversi minuti di tempo per cilindro e il livello di pulizia dipende molto dalla bravura dell'operatore, ma mai si potrà raggiungere manualmente il livello di pulizia ottenuto con i nostri proiettili che garantiscono sempre un risultato ottimale.
Per pulire un cilindro servono solo pochi secondi, con il grande vantaggio di un notevole risparmio sui costi di mano d'opera. E' importante bagnare il proiettile con il liquido sgrassante adeguato. In questo caso si può osservare la pulizia di un diametro interno 80 mm, ma è possibile pulire anche diametri maggiori, es. 150 mm.

7- Pulizia tubazioni (nuove) di una Centrale oleodinamica

Una dimostrazione di come si riesca a pulire i tubi oleodinamici di alimentazione di una centrale oleodinamica in un impianto nuovo. In questo caso si trattava di ca. 20 tubi di diametri diversi, lunghi ca. 30 metri cadauno, sagomati, saldati e raccordati.
Un modo di pulire semplice, efficace, veloce e con costi molto inferiori rispetto al flussaggio con olio.
Con il nostro sistema meccanico si possono eliminare anche le particelle più pericolose, che tendono a non staccarsi dalle pareti interne del tubo durante il semplice passaggio dell'olio, ma che si possono staccare dopo giorni o mesi di lavoro dell'impianto.